domenica 6 marzo 2011

Niente nasce dal nulla

Circa ventidue anni fa nasceva a Pescara il Progetto 92 (cliccare qui). Oggi, sempre a Pescara, presenteremo il WJR - Scuola di Podismi (cliccare qui).

La sintesi del comunicato stampa di presentazione del Progetto 92 recitava così:

Il progetto 92 si pone l'obiettivo di applicare una metodologia scientifica a tutti gli aspetti che riguardano la prestazione di un'atleta di eccellenza. Esso parte dall'osservazione dei molteplici fattori che in forma non strutturata rappresentano l'attività che viene svolta dall'atleta Giovanni de Benedictis e dall'entourage che lo sostiene a livello tecnico, organizzativo e medico-scientifico.
Da questo punto viene avviata una analisi che pone al centro dell'attenzione i fattori che determinano l'ottimizzazione del rendimento di una prestazione e in tal modo è possibile descrivere le linee guida da seguire allo scopo di costituire una procedura razionale, riproducibile e verificabile che va seguita allo scopo di ottimizzare la preparazione dell'atleta.

Il Progetto 92 fu il prodotto di un intuito plurale, competente e appassionato. Anche il WJR, con la sua declinazione al plurale di podismo (da qui WJR - Scuola di Podismi), nasce dal dialogo appassionato e scientifico di un gruppo di esperti nel campo delle discipline di endurance dell'atletica leggera e della gestione dei servizi per lo Sport.
È tempo che la Scienza dello Sport si faccia comprendere dalla base. È tempo che anche i podismi di base abbiano accesso a quell'immenso e straordinario patrimonio culturale che è l'esperienza teorico-pratica degli Sportivi (quelli veri!) di eccellenza.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

wow.. pensieri, aspirazioni, sogni... e metodologia scientifica applicata.

GMaK, insonne...e mai domo.

Marco SANTOZZI ha detto...

Citando le tue parole: "Il Progetto 92 fu il prodotto di un intuito plurale, competente e appassionato".
Questo tuo pensiero non è forse la summa etico-scientifica di Passologico?

Un salutone,
Marco